Sponsor ufficiali

E c'era tanta gente che
sembrava lì solo per me
tutti ai blocchi di partenza
lo start chi lo dà?
E poi...
il cuore che bruciava
e poi correvo come un matto
tutti gli altri eran davanti,
cos'è che non va?
Brutta storia dico corro corro
e resto sempre in fondo
sono fuori allenamento
oppure è allenato il mondo?

 

"Fuoritempo" (Ligabue)

Perché mai un'attività così semplice, povera e dolorosa coinvolge tanta gente in un'epoca dominata dalla sofisticazione?

Perché la corsa è uno stato d'animo, un frammento nel quale si rivela la condizione umana.

Come in poche altre discipline sportive, nel gesto armonioso e nel cuore stesso della bellezza si nasconde il dolore.

Ma è proprio lì che si rivela l'affermazione di sé, la rigorosa disciplina e l'ascolto incessante del proprio corpo.

 

Roberto Weber, Perché corriamo?, Torino, Einaudi, 2007.

Quelli che corrono

La corsa è il primo gesto naturale e spontaneo di un bambino dopo che ha mosso i primi passi...

 

La corsa ti permette di vivere, è conoscere la natura nella quale ci muoviamo in tutta la sua bellezza e la fa sentire un tutt'uno con la tua persona...

 

La corsa è anche idee che, leggere volano in piena libertà...

 

Correre perché è bello...

Correre perché ti fa sentire efficiente...

Correre perché ti lascia una sensazione inevitabile di star bene...

Correre perché nella corsa senti la tua anima e la tua mente che si liberano in piena libertà e autonomia...

Correre è bello perché ti da belle sensazioni...

Correre ti fa sentire e pensare positivo...

Correre è anche e soprattutto salutare e ti permette di esorcizzare gli acciacchi legati al sedentarismo e ti libera dagli stress del vivere quotidiano.

 

(Alcune citazioni tratte dal manuale)

Stefano Baldini

Milano, Mondadori, 2007

           

Riflessioni

 

Certe volte la corsa è proprio come quelle belle foto che ritraggono un' atleta che corre sullo sfondo di morbide colline illuminate dalla luce dorata di un tramonto.

 

Più spesso però, è la sera di un lunedì da dimenticare, fuori fa freddo e magari piove, sei stanca morta e mentre ti allacci le scarpe pensi che hai ancora tutta la casa da sistemare.

 

Esci pensando che avresti mille ragioni per non farlo. Ti costringi a mettere un piede dopo l'altro, forza fino all'angolo, ancora fino alla pizzeria, arrivo a quel semaforo laggiù poi mi fermo, sapendo che il 99% del mondo avrebbe rinunciato davanti alla porta di casa.

 

                Mauro Battello

            (15 novembre 2007)

 

 

I sette passi della corsa

Correre fa bene alla salute, ci aiuta a tenere sotto controllo il peso, difende dallo stress, allunga la vita, e per questo sempre più persone dedicano alla corsa una parte del loro tempo libero.

Ma per correre con scioltezza non basta allenare il fisico, occorre allenare anche la mente...

 

               Umberto Longoni

            Ottobre 2008, Rizzoli

 

Emozioni


Non importa cosa trovi alla fine di una corsa, l'importante è quello che provi mentre stai correndo.

Il miracolo non è essere giunto al traguardo, ma aver avuto il coraggio di partire.

Non è forte colui che non cade mai, ma lo è colui che dopo essere caduto si rialza e ricomincia.

 

Quando corri la testa si libera come per magia.

Lo stress e la stanchezza scompaiono per lasciare il posto a pensieri ed emozioni.

E dopo la doccia tutto il corpo è invaso da una bellissima sensazione di benessere.

 

             Aforismi sulla corsa

 

Sito ufficiale del gruppo podistico Easy Runner ASD

News

Calendario Podistico Romagnolo in festa

 

Ecco alcuni degli Easy Runner protagonisti della vittoria di gruppo al Calendario Podistico Romagnolo (5 febbraio), nella serata conclusiva del Calendario Podistico Romagnolo al Palacongressi di Igea Marina, che ha visto anche molti dei nostri atleti sul podio e in classifica nelle rispettive categorie.

Entusiasmo giustificato e doppio per la vittoria di squadra e per quella della presidente Laura Mariani nella categoria F.

Nel 1917 l'unificazione del CPR con il Mare,Verde,Monte in un'unica classifica competitiva, renderà difficile ripetersi sugli spessi livelli, ma non si sa mai...la sfida è lanciata.

Guarda le immagini della serata.

Bertinoro a ritmo Albana

(5 febbraio)

 

La 5 Ville è una nobile decaduta, ma il percorso resta fra i più spettacolari d'Italia.

Con l'albo d'oro più prestigioso della Romagna, la campestre, ora declassata a non competitiva, è sempre un'ottima occasione per misurare cuore e gambe.

Per alcuni Easy Runner (qui in formazione calcistica) è stata l'occasione per riassaporare il profumo delle corse, a ritmo d'Albana, dopo la pausa invernale.

Correre in gruppo: il bilancio 2016 alla cena sociale del 14 gennaio 2017

 

Possiamo girarci intorno ma sono ancora loro gli atleti dell'anno 2016: Claudio Mingozzi, il più veloce e continuo easy runner, Laura Mariani, la piccola grande presidente che ha conquistato la vittoria nella sua categoria del Calendario Podistico Romagnolo, impresa che non era riuscita a nessun altro mercatese prima di lei.

Claudio e Laura, rispettivamente secondo e terza nella classifica del Gran Premio Easy Runner, dietro a Massimo Lodovici, che sale sul gradino più alto del podio, grazie alla continuità e ai buoni piazzamenti nella categoria D del CPR.

 

Ma più che i risultati individuali, la cena sociale del 14 gennaio a Ponte Giorgi ha esaltato lo spirito del gruppo che, mai come quest'anno, ha regalato grandi emozioni agli easy runner che più hanno vissuto e interpretato l'idea di correre insieme.

 

Il 2016, anche da questo punto di vista, è un anno da incorniciare per Easy Runner, consacrato con la vittoria nella classifica a punti riservata ai gruppi del Calendario Podistico Romagnolo.

Ma il fotogramma che più rappresenta una stagione difficilmente ripetibile è questa: sul traguardo di Cesenatico della maratona Alzheimer il gruppo di spingitori accompagna Domenica Nunziatini oltre l'arrivo, dopo 42,195 km.

La solarità della foto racconta tutto l'entusiasmo e le emozioni di quella corsa.

Si corre col cuore

Marco Rizzello per Easy Runner

 

2016: un anno da incorniciare per Easy Runner, pieno di emozioni e di soddisfazioni non solo sportive.

La degna conclusione è stata la serata del 16 dicembre al Teatro Dolcini di Mercato Saraceno.

Protagonista Marco Rizzello: pianista diciannovenne, ma già accreditato a livello nazionale e internazionale che ha accettato di suonare per una serata di raccolta fondi organizzata dal nostro gruppo.

Dalle dita di Marco sono lievitate le ultime straordinarie emozioni 2016, perché non di sola corsa vive Easy Runner.

 

Lo staff quasi al completo nella saletta bar di Palazzo Dolcini addobbata per l'occasione, in compagnia di Marco Rizzello.

1.000 euro raccolti per l'AISM e la Lega fibrosi cistica sono il tangibile risultato dell'iniziativa.

Speciale Calendario Podistico Romagnolo 2016

Easy Runner e la sua presidente sulla vetta del Calendario podistico romagnolo

 

Easy Runner come il Leicester di Ranieri, in cima alla classifica del più prestigioso calendario di corse in Romagna.

Il nostro gruppo, più piccolo di altri per numero di iscritti, ha vinto la classifica a punti per società del Calendario podistico romagnolo.

Un successo strepitoso merito di prestazioni di qualità e della continuità di rendimento e di partecipazione del gruppo.

Ciliegina sulla torta: la vittoria della presidente Laura Mariani (nella foto di Enio Gatta, scortata da Omar sul traguardo di Savignano) nella categoria F. Laura è la prima donna mercatese a imporsi in una categoria del CPR. Un'impresa che non era riuscita a nessuno neppure fra i veterani dei podisti mercatesi.

Il successo di squadra è maturato lunga una stagione sportiva da incorniciare ed è stato consacrato nell'ultima tappa del calendario: fra la nebbia della maratonina di Santa Lucia (11 dicembre).

Questa la classifica finale di società:

Easy Runner punti 3.201

Avis Castelsanpietro 2.956

Dinamo Sport 2.838.

A contribuire al risultato, sono stati determinanti gli innumerevoli piazzamenti nelle varie categorie. Oltre a Laura, si segnala il secondo posto della nostra punta Claudio Mingozzi (in foto sempre a Santa Lucia) nella categoria B.

Sempre nella categoria B: 4° posto per Davide Cappelli, 12° per Fabio Di Guilmi, 18° Gianluca Petrini. Piazzamenti utili anche per Gianluca Rossi, Giulio Torelli, Filippo Braschi, e Simone Paci.

Nella categoria C (la più numerosa): 8° Davide Nini, 27° Omar Fabbri, 100° Eric Fabbri, 176° Francesco Castagnoli, 181° Andrea Montanari, 188° Andrea Lucchi, 198° Marco Visi, 223° Matteo Manzi (nella foto fra la nebbia dell'11 dicembre).

Nella categoria D: 3° Massimo Lodovici, 5° Italo Sampaoli, 17° Pierpaolo Santolini, 20° Davide Boschetti, 145° Massimo Comandini, detto il "Gagio", neo acquisto 2016 (nella foto di Enio Gatta).

Nella categoria E: podio anche per Tonino Rocchi  (nella foto), terzo e ottimo 7° posto per Giorgio Ercolani.

Determinante l'apporto anche degli ultimi arrivati nella famiglia Easy Runner, come Marco Monti.

Giovanissimo, si è iscritto a fine estate e non ha saltato una gara. Con quattro presenze ha conquistato la 24^ posizione della categoria A.

Un buon auspicio per il 2017.

I Gessi rossi

 

6 novembre: Easy Runner in formazione delle grandi occasioni prima della partenza del Giro dei gessi.

Alla classicissima cesenate hanno dominato spirito e orgoglio di squadra per difendere il primo posto di gruppo nella classifica del Calendario podistico romagnolo.

Con due atleti nei primi 20 assoluti (i soliti Claudio Mingozzi e Davide Nini), 22 classificati nelle graduatorie competitive delle varie categorie, Easy Runner si è confermata come una delle squadre più compatte della Romagna.

Carletta (2 ottobre)

 

Easy Runnere in formazione calcistica al Giro della Carletta, terzultima gara stagionale del Calendario podistico romagnolo, dove il nostro gruppo si gioca i gradini più alto del podio.

Per vincere la classifica per società del più prestigioso fra i campionati podistici della Romagna, serve qualità e quantità e molti Easy Runner hanno risposto all'appello: quindici iscritti alla gara competitiva che parte e arriva all'ex Bandiera Gialla di Rimini, con i soliti Claudio Mingozzi (decimo assoluto) e Davide Nini (14°) a dettare il ritmo. Ma il contributo di punti in classifica è arrivato da tutta la formazione, con ottimi piazzamenti di categoria.

La corsa riminese ha salutato anche il gradito ritorno alle gare di Giovanna Briganti (nella foto con Davide Boschetti e Matteo Manzi), dopo una sosta forzata.

 

 

Marcialonga sul Rubicone

 

Galvanizzati dalla possibilità di giocarsi il podio nella speciale classifica delle società a punteggio del Calendario podistico romagnolo, una folta rappresentativa Easy Runner si è presentata  alla Marcialonga sul Rubicone (Savignano, 26 settembre), con 17 competitivi.

Ottimi i piazzamenti nelle rispettive categorie con 7 atleti nei primi 100 assoluti

La gara di Savignano è stata l'occasione per l'esordio di Marco Monti (al traguardo, nella foto di Ottavio Pamantini), iscritto da pochi giorni al gruppo.

Degno di attenzione il suo crono finale (1.02'10") sui 14,400 km di un tracciato nervoso e impegnativo.

Un giovanissimo dalle potenzialità ancora tutte da esplorare.

 

Chi osa vola!

Maratona Alzheimer (18 settembre)

 

Una giornata da incorniciare e da ricordare quella del 18 settembre per Easy Runner. Emozioni e divertimento per gli spingitori che hanno partecipato alla maratona Mercato Saraceno - Cesenatico in compagnia di Domenica. Non si sa se siano stati i podisti a spingerla in carrozzina al traguardo di Cesenatico in 3 ore e 50 minuti o giù di lì o se sia stata lei a trascinarli per 42,195 km con l'entusiasmo.

Ma quando il gruppetto partito dalla pieve di San Damiano alle 8:30 e infoltito via via lungo il percorso, si è presentato sulla linea del traguardo del parco di Levante, è stata una festa indimenticabile e gioiosa, di quelle per cui vale la pena vivere.

Ecco il gruppo con tutti gli accompagnatori: una bella macchia rossa di amicizia.

Laura Mariani partecipa alla festa ma non perde di vista l'aspetto agonistico.

Dopo essere partita con ritmo deciso, per difendere il secondo posto del 2015, deve cedere ad avversarie di tutto rispetto (Judit Varga, Anna Giunchi e Samantha Graffieti) e accontentarsi del quarto posto.

Ma la concorrenza agguerrita e l'ottimo stato di forma (frutto finalmente di allenamenti sulla qualità) la stimolano a migliorarsi ancora, sbriciolando il suo precedente primato sulla maratona (3.18'26" il suo nuovo personale).

La maratona romagnola è l'occasione per il ritorno alle gare di Eric Fabbri, che si porta a casa un pregevole 17° posto assoluto e un crono di tutto rispetto: 3.05'04" sul traguardo di Cesenatico.

 

Sul percorso più breve dei 30 km (Borello-Cesenatico) gareggiano altri 5 Easy Runner.

Davide Cappelli taglia il traguardo in 19° posizione in 2.05'49".

Bella la prova anche di Gianluca Petrini che in classifica appare molto attardato, ma solo perché ha aspettato a Borello il gruppo degli spingitori.

 

Guarda alcune immagini della corsa.

Strapazeda (28 agosto)

 

Qualcuno ricorderà la Strapazeda (S. Angelo di Gatteo) di qualche anno fa, quando una lastra di ghiaccio al primo km causò una serie di cadute nel gruppo.

Da quando è stata spostata dalla prima domenica di gennaio all'ultima domenica di agosto è il caldo a condizionare la condotta di gara, mettendo alla prova gli amanti delle partenze fuori giri.

Fra i 15 easy runner presenti Claudio Mingozzi (nella foto di Ottavio Pamantini) e Davide Nini confermano di essere le punte del gruppo, classificandosi 33° e 38° assoluto (36'33" e 36'41" i loro crono ufficiali), fra una concorrenza qualitativamente e quantitativamente importante.

Gianluca Petrini (nella foto), al rientro dopo un infortunio, porta il suo contributo al gruppo e coglie anche l'occasione di fare una bella esperienza sostituendo a metà percorso la guida di Loris Cappanna, atleta non vedente e recordman italiano di maratona nella sua categoria. "Per me è stato un onore e una bella fatica tenere il suo ritmo", la dichiarazione all'arrivo del simpatico borellese.

Apporto importante anche di Pierpaolo Santolini (qui all'arrivo con la famiglia), che non manca di cogliere un buon piazzamento di categoria.

 

Con la gara di S. Angelo, il Calendario podistico romagnolo entra nel rush finale.

Easy Runner punta al podio di società: un obiettivo alla nostra portata a patto di partecipare numerosi alle ultime quattro tappe.

 

Beach Run (31 luglio)

 

E' ripartito da Igea Marina il Calendario Podistico Romagnolo, con la 7^ edizione della Beach Run, una corsa che si snoda fra spiaggia e vie interne, per un totale di 11,650 km disputata sotto il solleone dell'ultima domenica di luglio.

11 gli Easy Runner al via (praticamente una squadra di calcio), tutti impegnati (nella foto Fabio Di Guilmi, in arte "Pul") a portare punti per la classifica a squadre con l'obiettivo di centrare il podio di società.

 

Giro di Carpegna (17 luglio)

 

Mentre i calciatori sono ancora in spiaggia, i podisti si misurano sulle prove più difficili.

Ecco, ad esempio, Italo Sampaoli (secondo di categoria), con la grinta che lo contraddistingue, alle prese con le asperità del Monte Carpegna: una salita durissima dedicata a Marco Pantani che su questi tornanti sudava in bicicletta.

La corsa, ormai una classica di mezza estate, che si sviluppa su un tracciato a piramide, con i primi sette km tutti in salita e la seconda parte in discesa, complicata dal gran caldo, è una prova di forza e tenacia per atleti che amano la fatica estrema.

25° Giro di Paderno – Memorial Mario Pantani

Si è conclusa anche questa venticinquesima edizione del Giro di Paderno, "Memorial Mario Pantani".....il gruppo Easy Runner ringrazia di cuore tutti i partecipanti, la famiglia Pantani per il sostegno e l'amicizia che sempre dimostra, Alessandro Gardini per la preziosa collaborazione, la Due Emme, l'amministrazione comunale e tutti quanti hanno dato il loro contributo a rendere possibile questa giornata che ci auguriamo possa essere stata di festa e di divertimento.
Grazie di cuore a tutti!!!!

25° Giro di Paderno nel segno di Matteo Lucchese e Valentina Facciani

 

Il Giro di Paderno - Memorial Mario Pantani festeggia il quarto di secolo con l'edizione dei record: record di presenze (706), record di iscritti alla competitiva (271 classificati).

Entusiasmo alle stelle degli organizzatori e dei partecipanti, accompagnati da un clima ideale per correre.

Dal punto di vista tecnico è l'edizione fotocopia del 2015, con Matteo Lucchese e Valentina Facciani dominatori assoluti. 

Matteo, che utilizza la nostra gara come allenamento e portafortuna per i suoi impegni sulle lunghe distanze, stacca tutti sul suo terreno preferito, la salita, e chiude in 43'58", quasi un minuto in meno rispetto al 2015.

Per lui è la terza vittoria consecutiva su questo percorso. 

Alle sue spalle, medaglia d'argento, un ottimo Giuseppe del Priore, in 44'30" e Benhamdame Rachid, alle prese con un problema fisico, terzo in 47'29".

Una solare Valentina Facciani, che l'anno scorso vinse in compagnia della sorella Martina, vola sul traguardo 15^ assoluta, con il tempo di 51'17" (4 minuti e mezzo in meno del 2015), prendendosi il lusso di lasciarsi alle spalle altre due fuoriclasse come Judit Varga (52'58") e Federica Moroni (54'30").

 

Foto della gara, altre notizie e commenti sulla nostra pagina facebok.

 

https://www.facebook.com/easyrunnerasd/

 

Fra le società a punteggio domina il GPA San Marino, imponendosi sull'Atletica Sidermec e sul Seven.

 

Prima società per numero di iscritti l'Arcus di Rimini.

 

Scarica le classifiche ufficiali.

Classifiche ufficiali del 25° Giro di Paderno - Memorial Mario Pantani
Classifiche 2016 ufficiali.xls
Tabella Microsoft Excel 661.5 KB

Racconto ultra...

 

Silvia ha aggiornato la sua pagina personale con il racconto della sua avventura nel suggestivo percorso della 100 km del Passatore. 

Cliccando qui potrete condividere con lei un'emozione che resterà per sempre nella sua memoria...

Notturna Easy

 

Formazione delle grandi occasioni per la più fascinosa delle corse romagnole, la Notturna di San Giovanni di Cesena (11 giugno).

Diciassette iscritti (nella foto davanti al Duomo, prima della partenza) alla corsa agonistica, con due canotte rosse nei primi venti assoluti: Claudio Mingozzi, 15°, e Davide Nini, 18°.

Ottime le prestazioni anche di Davide Cappelli, 40° e di Eric Fabbri, 53°, che dopo un po' di purgatorio causato dall'infortunio di qualche mese fa, si sta rapidamente riportando sui suoi migliori livelli.

Guarda i fotogrammi della corsa.

Cortina Dobbiaco (5 giugno)

 

La corsa nelle Dolomiti, inventata da Gianni Poli che collega Cortina d'Ampezzo a Dobbiaco è diventata ormai un appuntamento fisso anche per i romagnoli.

Una decina di Easy Runner si sono misurati con i 30 km di uno dei percorsi più belli delle corse su strada.

Claudio Mingozzi (22° assoluto in 1.54'57") e Laura Mariani (43^ donna in 2.24'55") hanno anche centrato l'obiettivo del 5° posto di categoria.

 

Laura con Gianni Poli, direttore tecnico della Cortina Dobbiaco e uno dei più forti maratoneti italiani di tutti i tempi.

Supermaratonete alla 100 km

 

Due Easy Runner hanno compiuto l'impresa della 100 km del Passatore (28-29 maggio): Silvia Crocco e Monica Esposito (qui in immagini di repertorio).

Silvia centra l'obiettivo più prestigioso, dopo la fermata al Passo della Colla nel 2015 e conclude la più blasonata delle ultramaratone italiane con il tempo di 13 ore e 30' (quarta nella sua categoria).

E' la prima donna mercatese a fregiarsi della medaglia di centochilometrista.

Monica aveva dato appuntamento ad amici e colleghi in piazza del Popolo a Faenza per una colazione al bar alle 5 di domenica mattina. Arriva quasi puntuale tagliando il traguardo in 14 ore e 24'

Oscar alla carriera per Edgardo Pari, che di 100 km ne ha corse diverse, vincendone anche una a Civitanova Marche in 8 ore e 4 minuti, che parte con una fastidiosa contrattura al polpaccio ed è costretto a fermarsi al 75° km, ma non rinuncia al prezioso compito di allenatore in corsa, consigliando Silvia e tirandole la volata fin quasi in vista (si fa per dire) del campanile di Faenza. 

 

Corri nel parco (Forlì, 22 maggio)

 

In un maggio tradizionalmente affollato di corse, un sestetto di canotte rosse si è misurato sul bel tracciato del parco urbano di Forlì: un 10.000 sparato con una rappresentativa qualificata di partenti.

Davide Cappelli (sul rettilineo finale nella foto di Enio Gatta)conferma il suo stato di forma correndo in 37'31" (24° assoluto).

Alle sue spalle giungono, nell'ordine: Italo Sampaoli, Pierpaolo Santolini, Giulio Torelli, Filippo Braschi e Tonino Rocchi.

Giulio (nella foto), fisico scolpito e fiato da vendere (41'15" il suo crono all'arrivo), scherza sulla sua corporatura da palestrato: "Il calabrone per una legge fisica non potrebbe volare, però lui non lo sa e per questo vola".

Ecomaratana del sale (15 maggio)

 

A Cervia, all'Ecomaratona del sale, Eric Fabbri conquista un bel settimo posto assoluto nella mezza maratona, concludendola in 1.34'45. Ma la distanza è opinabile perché il GPS indica quasi 23 km al posto dei canonici 21.

 

Bella prestazione, ma sulla distanza della maratona, anche per Davide Cappelli e Monica Esposito. Monica chiude seconda di categoria in 4.46'36". Davide viene mandato a zonzo nelle campagne cervesi, per una scorretta segnalazione del percorso quando stava correndo  intorno alla decima posizione sul piede delle 3 ore e 15 e trova il traguardo al termine di circa 48 km (4.09'22" il suo crono ufficiale, deviazione compresa). 

Strarimini (15 maggio)

 

Claudio Mingozzi in Piazza Tre Martiri a Rimini. La soddisfazione è più che giustificata, perché la nostra punta ha appena stabilito la sua nuova miglior prestazione nella mezza maratona correndo in 1.16'47".

Ma quel che ancora più conta è che ha tagliato il traguardo in 8^ posizione assoluta, lasciandosi alle spalle qualcosa come 630 partecipanti.

Benissimo anche Davide Nini, che ha chiuso sotto l'ora e 20 (1.19'57") in 18^ posizione assoluta.

Alla partenza aveva dichiarato: "Oggi la faccio piano". Dei podisti è ovvio che non ci si può fidare.

Omaggio alla new entry Cristian Sampaoli, nuovo iscritto easy runner, in Piazza Cavour prima della partenza. 1.37'13" il suo crono finale.

E' iscritto anche lui solo da quest'anno, ma Massimo Comandini, in arte "Gagio", ha già alle spalle diverse maratone internazionali.

Con le lunghe distanze si trova a suo agio. 1.41'15" il crono al traguardo di Piazza Tre Martiri.

Igea Marina (8 maggio)

 

Quando il gioco si fa duro...scende in campo il gruppo nella sua forma migliore.

Alla mezza maratona di Igea Marina, valida come terza prova del Calendario Podistico Romagnolo, Easy Runner mette in fila una serie straordinaria di piazzamenti. Laura Mariani non delude le aspettative e si classifica sesta donna (1.33'53"), prima nella sua categoria. Claudio Mingozzi lima ancora il suo personale sulla distanza, scendendo a 1.17'01e sfiora la top ten (12° assoluto). Anche Davide Cappelli sigla il suo record sulla mezza maratona,  chiudendo in 33^ posizione (1.21'39").

Fra i sedici iscritti alla competitiva di Igea, esordio per il nuovo socio, Simone Paci, con un promettente 1.47'12".

1° maggio a San Mauro

 

Galvanizzati dal primo posto nella classifica a squadre, dopo la prima gara, un'agguerrita rappresentativa Easy Runner è piombata il 1° maggio a San Mauro Pascoli per il Giro della Torre, la gara in circuito sui 10.000 metri valida come seconda prova del Calendario podistico romagnolo.

Ottime performance per tutti nelle varie categorie.

I tre giri di San Mauro hanno salutato il ritorno alle corse di Eric Fabbri (nella foto di Ottavio Pamantini tallonato da Omar Fabbri), dopo l'infortunio che lo ha tenuto lontano alcuni mesi.

Buono il test sui 10.000 con un crono di poco superiore ai 39'.

Aspiranti centochilometristi a Castelbolognese

 

Continua la marcia di avvicinamento dei supermaratoneti Easy Runner, Edgardo Pari, Silvia Crocco e Monica Esposito alla 100 km del Passatore, in programma il 28-29 maggio.

Edgardo è un veterano delle lunghe distanze. Silvia ha un conto aperto con la più famosa delle lunghe distanze italiane, perché nel 2015 ha dovuto fermarsi, per problemi fisici, in cima al Passo della Colla, al traguardo del 50° km. Per Monica è una new entry assoluta. Dopo un anno e mezzo di corse, mettere nel mirino la Firenze-Faenza è già un'impresa.

Ottimo per tutti e tre il test sulla mezza distanza alla 50 km di Romagna (Castelbolognese, 25 aprile): Edgardo (nella foto di Enio Gatta) ha chiuso in 4.50'08", Silvia in 5.31'56" e Monica in 6.03'55".

La mezza di Omar e la Sarnico-Lovere di Claudio

 

Siamo così abituati a vederlo correre e impegnarsi con il gruppo e per il gruppo che a volte ci dimentichiamo delle sue qualità atletiche.

La copertina è quindi meritata per Omar Fabbri, che alla mezza maratona "da Porto a Porto" (Cervia, 24 aprile) ha realizzato una delle sue migliori prestazioni, correndo in 1.30'52": un crono che gli è valso la 16^ posizione assoluta.

 

Nella stessa giornata un terzetto di Easy Runner (Claudio Mingozzi, Filippo Braschi e Gianluca Petrini) ha partecipato alla Sarnico-Lovere sul Lago d'Iseo, di 26 km. Straordinaria la prestazione di Claudio, 33° assoluto in 1.33'08" (3'35" al km). Dopo un anno e mezzo di continui progressi ancora riesce a stupirci.

Laura 7^alla maratona di Rimini

 

E' sul lettino da mare ma non sta in spiaggia.

Che Laura Mariani fosse in uno stato di forma eccezionale, lo si è visto dalle ultime prestazioni. Ma alla maratona di Rimini (17 aprile) la presidente ha superato se stessa, siglando la sua migliore prestazione sui 42,195 km: 3.23'23".

Un crono che le è valso la settima posizione assoluta e l'ennesimo primo posto di categoria, coronati da un cambio di passo finale negli ultimi due km.

Una vocazione nelle corse di resistenza, affinata da allenamenti più mirati, da una maggior concentrazione in gara e da una programmazione più oculata delle maratone su cui puntare, che potrebbe portarla in un prossimo futuro a cimentarsi contro il muro delle 3 ore e 15.

1329 i partecipanti complessivi alla maratona riminese, vinta da Gianluca Borghesi e che ha visto la partecipazione anche di altri due Easy Runner: Monica Esposito, che con il tempo di 5.53'44" prosegue il suo percorso di avvicinamento alla 100 km del Passatore e Andrea Montanari (3.52'48" il suo real time).

 

Diabetes Marathon Forlì (17 aprile)

 

Cinque canotte rosse nei primi 25 assoluti nel 10.000 della Diabetes Marathon di Forlì: Claudio Mingozzi (8° assoluto in 35'38") e, dalla 19^ alla 24^ posizione: Giulio TorelliFabio Di Guilmi, Filippo Braschi e Gianluca Petrini, classificati nell'ordine, dopo una gara corsa spalla a spalla.

Nella foto: Giulio brucia i compagni di squadra in volata sul rettilineo finale della pista del campo di atletica "Gotti". L'altro Easy Runner in gara a Forlì, Matteo Manzi, ha optato per la 21,097, chiudendola in 1.38'55".

La mezza di Alfonsine

 

Nella lunga domenica di metà aprile, ricca di appuntamenti, Pierpaolo Santolini, Adriano Rizzello, Tonino Rocchi, Italo Sampaoli e Davide Boschetti (nella foto prima della partenza), decidono invece di andare sul classico, puntando sulla mezza maratona di Alfonsine.

Adriano e il giornalista Danny Frisoni alla partenza di Alfonsine incitano gli appassionati di corse con il motto: Allenatevi!"

Cursa di poll (10 aprile)

 

Copertina d'obbligo per Laura Mariani, che alla corsa dei polli di San Vittore, piazza una prestazione straordinaria, classificandosi quinta donna assoluta e prima di categoria, lasciandosi alle spalle atlete pluridecorate come Monica Orselli e Samantha Graffiedi.

1.18'53" il tempo della presidente per coprire i 17,1 km di questo percorso spaccagambe.

Fra i competitivi, spicca anche l'11° posto assoluto di Davide Nini, che ha chiuso in 1.4'.19".

Foto di gruppo a San Vittore, dopo dopo l'arrivo per una rappresentativa Easy Runner.

Una ventina di presenze, fra competitivi e non.

 

Maratona del Lamone (3 aprile)

 

Il trio easy a Russi:

 

Per Silvia Crocco, che nella foto vediamo mentre taglia il traguardo della maratona conquistando il suo personale sulla distanza dei 42 km, è solo la sua seconda faticaccia del 2016 mentre Monica Esposito, ha già concluso la bellezza di 7 maratone nei primi cinque mesi dell'anno in corso!

Edgardo Pari non manca mai alle lunghe distanze della zona; il suo obiettivo, qualche anno fa, era raggiungere la quota delle 100 maratone (e ultra)... che abbia intenzione di arrivare a 150?

Comunque sia, probabilmente ci arriverà prima la nostra Monica se continua con questo ritmo!!!

Sarà una bella sfida fra i due maratoneti 

dalla canotta rossa.

 

 

Strariccione (3 aprile)

 

Davide Cappelli conferma il suo brillante stato di forma alla Strariccione, chiudendo in 24^ posizione assoluta (45'18") la 12 km valida per il Vivicittà.

Belle prestazioni anche per gli altri componenti del sestetto in canotta rossa: Fabio Di Guilmi, Giulio Torelli, Filippo Baschi, Tonino Rocchi e Adriano Rizzello, al suo rientro alle gare.

Filippo, Fabio (Pul) e Tonino alla partenza della stracittadina rivierasca.

Mezza maratona di Firenze

 

Easy nel mondo nella prima domenica di aprile.

Ecco il quartetto dei partecipanti alla mezza maratona di Firenze: Gianluca PetriniClaudio MingozziLaura MarianiOmar Fabbri.

Nella foto: Claudio si invola verso il traguardo e il suo primato personale nella mezza maratona: 1.17'30".

Gianluca Petrini al debutto sulla mezza maratona (nella foto all'arrivo incitato da Claudio) conclude con un ottimo 1.32' e spiccioli.

Attraverso Cesenatico (13 marzo)

 

Foto di rito (una tradizione inaugurata fin dall'anno di fondazione del gruppo, nel 2008) a Cesenatico, dove si corre la prima domenica di marzo.

Una gara tornata da quest'anno agli antichi splendori, con quasi 500 competitivi.

I primi easy runner ad entrare nella pista di Cesenatico sono stati, come previsto, Davide Nini e Claudio Mingozzi, che hanno concluso appaiati in 35'31".

Ma, al di là del dato tecnico, per tutto il gruppo è stata una bella festa sportiva. Una delle partecipazioni di squadra più sentite e divertenti. Guarda i fotogrammi della gara.

 

Percorsi: scorribanda a Falconara

 

Nella pagina percorsi abbiamo pubblicato un altro tracciato, della lunghezza di 17 km , ideale per gli allenamenti dei podisti che amano correre immersi nella natura. Si snoda su strade collinari, alcune con pendenze impegnative, partendo da Mercato Saraceno, attraversando Taibo, Bareto, Monte Iottone e Falconara con ritorno sulla provinciale n°53 sfiorando Mastro e Monte Sasso. L'altimetria si fa rispettare essendoci un dislivello pari a 330 metri con altitudine massima fissata sui 500 metri slm.

L'angolo di Edgardo

 

Continua la serie di relazioni redatte da Edgardo Pari.

Questa volta ci illustra la funzionalità e qualche nozione di un'articolazione complessa quale è il ginocchio, e la facilità con cui si può andare incontro ad infiammazioni e traumi praticando uno sport usurante come il podismo. All'interno di questo resoconto troviamo consigli utili per evitare questi inconvenienti ed eventualmente porvi rimedio con saggi consigli e suggerimenti.

Percorsi: Sanzola - Le Valli

 

In tanti lo conoscono già, perché è il tracciato del "Memorial Mario Pantani".

Chi ancora non l'ha scoperto, può correre virtualmente questo giro, attraverso le numerose immagini pubblicate nella pagina "Percorsi".

Un anello di 13 km, prevalentemente su strada bianca che sale lungo la via Sanzola e ridiscende a Mercato saraceno attraverso la strada delle Valli, sfiorando Paderno.

Per tutti, poi, l'invito è a provarlo (o riprovarlo) in giugno, in occasione della nostra gara.

Percorsi: Cavalcata lungo il Savio

 

Dopo il mitico Giro di Piedimonte, nella pagina "Percorsi" abbiamo pubblicato il secondo tracciato per un buon allenamento.

E' il classico "lungo" dei podisti mercatesi. Si sviluppa fra la riva sinistra e la riva destra del fiume Savio, partendo e arrivando a Mercato Saraceno e toccando 9 frazioni lungo la strada provinciale 138: Taibo, Cella, Bacciolino, Bora, Gualdo (Roncofreddo), Bivio Montegelli (Sogliano), Ponte Giorgi, San Damiano. L'altimetria è facile ma la distanza si fa rispettare: 24 km abbondanti.

Percorsi...

 

Il sito si arricchisce di un'ulteriore rubrica: percorsi.

In questa pagina pubblicheremo alcuni percorsi particolari, vicini eppure poco conosciuti, illustrandone caratteristiche tecniche e aspetti storico-paesaggistici.

E' un modo per conoscere e far conoscere meglio il nostro territorio, facendo leva sulla voglia di libertà e di vita all'aria aperta che caratterizza gli appassionati della corsa ma anche i camminatori, gli appassionati di mountain bike, gli amanti delle esplorazioni rilassanti.

 

Il primo dei percorsi che proponiamo è il Giro di Piedimonte. Se non sapete neppure dove sia, vi invitiamo a "perlustrarlo", navigando fra le fotografie e le didascalie pubblicate nella pagina dedicata, cliccando sulla foto a lato.